Sicilia Che Cambia

LeGallineFelici per Sicilia che Cambia.

E tu?

Tutte/i conosciamo, o crediamo di conoscere, la Sicilia, quella dell’Etna, della mafia, del mare, della munnizza ad ogni angolo di strada, del calore umano, etc…

Ma nessuno, neppure noi che ci viviamo dentro, conosce a fondo la Sicilia che resiste attivamente al neo-liberismo e al dilagante consumismo, quella che lotta contro la mafia, piccola e grande, i mille gruppi che la munnizza dalle strade e dalle spiagge la raccolgono, quella che crea bellezza, quella che cura il territorio, quella che edifica comunità, quella che sta costruendo un altro paradigma culturale e un nuovo modo di vivere e di agire.

Il Consorzio Siciliano LeGallineFelici  accoglie con entusiasmo la proposta di Italia che Cambia di collaborare alla realizzazione di un portale web regionale, Sicilia che Cambia, assieme a tutti i Siciliani che fanno già parte, spesso inconsapevoli ed isolati, di questo movimento mondiale, con l’obiettivo di mettere in relazione tutti coloro i quali condividono questa visione e hanno voglia di costruirla insieme.

Tra questi certamente ci siete anche voi che ci leggete. 

Quando questo progetto sarà avviato, a partire dalla prossima primavera, nelle vostre visite in Sicilia avrete molti altri punti di riferimento, su tutta l’Isola, e, se sarete fortunati, o se sceglierete le date giuste, potrete partecipare alle numerose feste/incontri che saranno organizzati per promuovere questo progetto in tutta la Sicilia.

Avendo così l’occasione di conoscere in anteprima alcune delle realtà che saranno mappate sul portale Sicilia che Cambia.

Grazie della partecipazione

Roberto

Rinuncia agli sconti per sostenere il progetto!

A voi chiediamo di collaborare in prima persona a questo processo contribuendo a finanziarlo mediante il pluri-collaudato meccanismo della rinuncia agli sconti, che in passato ci ha permesso di produrre diversi strumenti culturali, dai corti animati in collaborazione con l’Associazione LoFaccioBene, a Fieri, Fabbrica Interculturale del Riuso.

Noi ci mettiamo il nostro lavoro nel promuovere quest’iniziativa in giro per la Sicilia, la nostra parte nella diffusione e comunicazione della stessa, il grande lavoro già da noi svolto e quello che continuiamo a svolgere per Ficos, la piccola distribuzione della filiera corta siciliana, e mille euro dai nostri fondi destinati all’impegno sociale.
Ai quali speriamo di aggiungere cifre consistenti provenienti dalla rinuncia agli sconti da parte vostra, fino a raggiungere un tetto di 9mila euro, pari al 20% del costo dell’intero progetto.

I gruppi tra voi che intendono partecipare a questo proposito, rinunciando agli sconti che a loro spettano in virtù dei volumi richiesti, possono spuntare la casella “rinuncia agli sconti” sulla schermata di conferma della propria gentile richiesta.

----------------------

Ma che cos'è Sicilia che Cambia?

Dalle parole di Daniel, fondatore di Italia Che Cambia

E' la declinazione regionale del lavoro fatto in questi anni da Italia che Cambia: raccontare, mappare e mettere in rete le realtà della "nostra" meravigliosa isola per facilitare i processi di cambiamento positivo in atto e contribuire alla promozione e alla realizzazione di un diverso immaginario del nostro Paese e sulle nostre possibilità personali e collettive.
Il lavoro è enorme. Siamo circondati da esperienze straordinarie! Per rendere più capillare il nostro lavoro e rendere replicabili le esperienze virtuose, oltreché per connetterle sui diversi territori, abbiamo deciso di declinare il nostro lavoro su base regionale (on line e off line) [...]
L'idea è costruire insieme un percorso dal basso che si affianchi alla piattaforma web per creare davvero una rete territoriale e capire insieme come e su cosa lavorare.