Azienda Biosaccollino

Fiorella e Viviana Bonfanti

Siamo Fiorella e Viviana Bonfanti, due donne che vogliono condividere la propria esperienza nel mondo dell’agricoltura biologica con chi già conosce l’agricoltura bio e con chi si sta avvicinando a far parte di questo prezioso mondo sano

In settembre 2011 ci siamo insediate in azienda con molto entusiasmo e voglia di fare bene e buono.

La società nata nel 2011 sembrerebbe molto giovane ma in realtà non è proprio così infatti conduce oggi l’azienda di famiglia operante da quasi 80 anni. Nel 1993 abbiamo abbracciato il metodo sostenibile dell’agricoltura biologica qui a Noto in Sicilia.

All'interno dell'azienda abbiamo realizzato un laboratorio di trasformazione di prodotti agricoli aziendali che ci permette di lavorare i frutti che raccogliamo. Produciamo squisite marmellate, composte e pesti, confezioniamo l'olio “Mamma Ines” , sgusciamo le mandorle, essicchiamo i pomodori per il capuliato.....

Ci riteniamo fortunate perchè abbiamo ricevuto in regalo la terra di nostro padre con i suoi alberi e i suoi frutti che ci richiamano a quei valori fondamentali della vita che riempiono l'anima;

Dove siamo

L'azienda è sita in c/da Saccollino a circa 8 km da Noto, si estende per circa 38 ettari in un'area collinare esposta a sud, tra i 70 e i 110m s.l.m..
E' raggiungibile dalla s.s. 115 nel tratto che collega Noto – Modica, svoltando al bivio per S. Paolo e percorrendo la S.P. 31 per 1 Km circa si arriva alla trazzera che conduce in azienda.

Descrizione e coltivazioni:

Già all'imbocco della stradina si nota un paesaggio in cui trionfano il mandorleto, l'uliveto, l'agrumeto e il carrubeto mentre all'orizzonte si impone orgoglioso uno squarcio del golfo di Noto; in azienda si trova un'area incolta che oggi è rifugio di animali selvatici che insieme al metodo dell'agricoltura biologica mantiene quella biodiversità tanto cara ai produttori bio.

Piccole curiosità: in azienda esistono tutt'oggi i resti di un vecchio frantoio che veniva utilizzato per molire le olive ed ancora testimonianze di un laboratorio rurale in cui venivano lavorati i massi di gesso estratti dalla cava che fino agli anni '50 del secolo scorso era in piena attività.